Adorazione Eucaristica

Carissimi, con grande sofferenza volevo comunicare a tutti che a partire dalla sera del 4 giugno l’adorazione eucaristica verrà sospesa.

Non è una decisione facile, anzi è per tutti noi un grande dolore, infatti sappiamo che molti di voi saranno dispiaciuti e che molti beni spirituali verranno meno. Da qualche tempo però notiamo una certa stanchezza e difficoltà a coprire i turni e temiamo di non gestire adeguatamente la stagione estiva.

Si tratta chiaramente di una chiusura temporanea che vuole darci la forza per iniziare in autunno con maggiore zelo, coinvolgendo altri fratelli che il Signore vorrà chiamare alla sua presenza. A tal proposito già vi annuncio che nell’ultima settimana di settembre daremo vita ad una vera e propria missione eucaristica per ravvivare nei cuori di tutti questa chiamata e per approfondire il senso dell’adorazione.

Invito tutti ad una preghiera sincera perché lo Spirito ci ispiri nuovi sentieri perché sempre di più tutti possiamo gustare la dolcezza della presenza del Signore. Questa è l’esperienza di cui si tratta nel salmo 16; il salmista non trova quasi parola per esprimere la gioia di stare davanti al Signore: “contemplavo
sempre davanti a me il Signore, sta alla mia destra, non posso vacillare”. Vivere alla presenza del Signore fa nascere in lui una gioia certa: la mia vita non sarà abbandonata nel sepolcro, nè la corruzione è il mio destino eterno: “Mi indicherai il sentiero della vita, gioia piena nella tua presenza, dolcezza senza fine alla tua destra”.

Ecco il frutto più squisito dell’adorazione: far sperimentare un pezzetto di cielo nelle nostre giornate, raddrizzare il sentiero della nostra vita e anticipare già ora l’eternità beata. Chiediamo allo Spirito che tutto ciò si realizzi nelle nostre vite, un saluto e una benedizione a tutti.